Secondo Circolo Didattico San Giovanni Bosco
Didattica a distanza legata all'emergenza COVID-19

 

https://youtu.be/JpLUx7NxKUA

 

I Dirigenti Scolastici, secondo quanto previsto dal Dpcm del 4 marzo 2020 , stanno attivando, per tutta la durata della sospensione delle attività didattiche nelle scuole, modalità di didattica a distanza, con particolare attenzione alle specifiche esigenze degli studenti con disabilità.

Tanti docenti volenterosi si sono attrezzati immediatamente  per non perdere il contatto con i propri studenti mettendo  in piedi aule virtuali e materiale didattico digitale.

La didattica a distanza è un tema rispetto al quale il sistema scolastico italiano non è del tutto pronto. Perché ci sono realtà più evolute e altre molto meno pronte ad operare con l’utilizzo delle tecnologie.

Il Ministero si è attivato creando una pagina ad hoc, definita un  ambiente di lavoro in progress per supportare le scuole che vogliono attivare forme di didattica a distanza  tramite la quale fornire indicazioni e suggerimenti.

La pagina contiene al proprio interno vari spazi:  esperienze di didattica a distanza,  piattaforme, materiali multimediali, approfondimenti e molto altro. Da questa sezione è possibile accedere a: strumenti di cooperazione, scambio di buone pratiche e gemellaggi fra scuole, webinar di formazione, contenuti multimediali per lo studio, piattaforme certificate, web app, che rappresentano un ottimo punto di partenza!

 

Il Secondo Circolo Didattico “San Giovanni Bosco”, capeggiato dalla Dirigente  Prof.ssa Clara Peruzzi, senza esitazione e scoramento, non ha perso tempo organizzando già in data 06 marzo 2020, a partire dalle ore 15:30 il primo incontro di interclasse via Skype,  finalizzato a valutare le diverse e possibili procedure metodologiche per realizzare “lezioni a distanza” da proporre agli alunni in questa pausa scolastica forzata.

 

La condivisione della  piattaforma digitale Fidenia, l’attivazione di classi virtuali (con video lezioni in tempo reale), la versione digitale del libro, il registro elettronico che consente di caricare documenti e attività condivisibili anche con le famiglie, rappresentano le prime risorse utili che nelle prossime ore  consentiranno ai docenti su posto comune e di sostegno del Secondo Circolo Didattico di realizzare concretamente ed proficuamente  la “didattica a distanza”   in una situazione di emergenza come questa,  permettendo agli alunni  di non interrompere l'attività di apprendimento.

 

Pur riconoscendo la validità formativa delle metodologie tecnologiche, non si può non riconoscere d’altro canto che la lezione frontale, i laboratori in presenza  con l’insegnante e i compagni, le attività di gruppo, conserveranno  sempre il loro valore educativo e formativo imprescindibile  perché come dice Dario Ianes  “la vera competenza si costruisce solo nei contesti reali, soprattutto a scuola accanto ai compagni”.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.